E’ da un pò che questa tendenza non accenna a diminuire, tantomeno a fermarsi, le presenze a Tenerife stanno avendo una continua ascesa, sia di turisti che di persone che decidono di fermarsi a vivere sull’isola.

I numeri parlano di circa 13 milioni di turisti all’anno che arrivano alle Canarie, e la domanda nasce spontanea, ma non saranno troppi?

Si sembra una domanda in controtendenza su un isola che vive di turismo, ma tutto ha un limite, quel limite che serve a preservare le bellezze naturalistiche del posto, la bellezza di vivere in un posto così bello e naturale, e l’esigenza di ospitare così tanta gente, sono situazioni, oggetto di moratorie da parte del governo canario, cominciate quasi vent’anni fà.

L’esigenza di creare strutture turistiche, l’esigenza di costruire abitazioni, centri commerciali, e tutto ciò che serve per ospitare questa grande ondata di turismo che non scordiamoci, arriva sull’isola 365 giorno all’anno, deve rispettare ciò per cui gran parte delle persone vengono a visitare Tenerife, pertanto l’oculatezza di non deturpare il paesaggio con costruzioni sfrenate è una delle priorità del Governo Canario.

L’obiettivo quindi, di fissare un tetto per le nuove costruzioni, non perdendo altresì il turismo, è ciò per cui si sta lavorando, cercare di stabilire aree e terreni su cui poter costruire, è uno dei primi passi fatti già nei primi anni 90, quando è iniziato il primo vero e proprio esodo.

La scelta di utilizzare costruzioni fatiscenti e terreni già costruiti, prima di cementificare nuove aree, è stato il secondo obiettivo del Governo, che sta tutt’ora cercando di limitare i danni, mantenendosi sempre sul giusto compromesso, esigenza territoriale, con esigenza turistica, cosa non semplice.

Il mercato immobiliare canario ha subito un trend molto simile a quello delle aree interessate dalla crisi internazionale, il boom delle costruzioni fatto negli anni d’oro, la crisi economica successiva, hanno dato vita a una serie di costruzioni che poi gran parte sono finite in mano alle banche, mentre altre sono rimaste invendute e abbandonate al loro destino.

In un altro articolo abbiamo fatto una piccola analisi di mercato per capire se conviene investire nel mercato immobiliare canario, questo perchè è oggetto di pensiero di moltissime persone che decidono di investire in un settore che sicuramente nel prossimo futuro sarà molto florido e ricco.

Ci sono agenzie immobiliari specializzate che vi seguiranno passo passo, dall’acquisto alla rendita mensile, il mercato ancora è ottimo per investimenti sul mattone, anche perchè, oltre al costo delle case, ancora abbordabile, la richiesta e la tendenza come abbiamo appena detto, è assolutamente al rialzo, pertanto, il valore degli immobili sta cominciano a lievitare già da qualche anno.

Per le zone su cui investire, anche qui potete trovare una piccola analisi di mercato sempre sull’articolo dedicato.

Fateci sapere se avete intenzione di investire a Tenerife che saremo contenti di aiutarvi.

Rispondi