Come tutti gli anni si svolge il famosissimo carnevale 2015 di Tenerife, il più famoso al mondo dietro solamente al carnevale per eccellenza di Rio de Janeiro.

carnevale Tenerife 2015

Feste, sfilate, maschere, musica e colori faranno da sfondo anche quest’anno, ad un calendario ricchissimo di eventi, che dal giorno 21 gennaio è iniziato con l’elezione della reginetta del carnevale 2015, fino ad arrivare al giorno 11 febbraio dove si terrà il Gran Galà per poi concludersi il 22 con “L’Entierro de la Sardina” e la successiva “morte dello spirito del carnevale”.

Moltissime persone raggiungono l’isola per partecipare a questo evento famoso nel mondo dove tutto si trasforma in un gra teatro pieno di colori, il calendario anche quest’anno risulta molto ben fornito di manifestazioni folkloristiche, i ragazzi danzeranno per le strade per la famosissima gara delle scuole da ballo con ritmi sudamericani, dando vita a quello che quest’anno è stato soprannominato “Il Carnaval del futuro”, per vedere il programma potete cliccare sul sito dedicato al carnevale.

I giorni più importanti sono il primo, dove si celebra l’apertura dell’evento, con l’elezione e la grande festa, il martedi grasso, 11 febbraio con il Gran Galà, e l’ultimo con la manifestazione celbrativa della sepoltura della sarnina, un rito che si tramanda ormai da generazioni.

La festa per aver preso così tanta importanza risulta essere molto sentita da tutti gli isolani che la celebrano come una vera e propria usanza tipica canaria, l’impegno di ognuno è grandissimo, dalla preparazione dei bellissimi vestiti indossati nelle varie tappe, a partire dalla sfilata iniziale, alcuni arrivano a pesare fino a 100 kg, ai preparativi delle scuole da ballo per i giovani e meno giovani che daranno spettacolo per le vie delle due città, teatro principale dello svolgimento, Santa Cruz e Puerto de la Cruz, tutta la popolazione ha un ruolo fondamentale per il giusto svolgimento delle operazioni, il fatto stesso che tutti si sentano parte integrante, lo rende speciale e affascinante, tanto da diventare l’attrazione turistica per eccellenza dell’isola, solo il sentirsi attori principali ha fatto si che questa tradizione prendesse vita di anno in anno fino a raggiungere quello che è ad oggi, lo spirito canario si differenzia sempre per questo, sfruttando ogni piccola occasione per attitare pubblico e turismo, fonte principale dell’economia.

Rispondi